domenica 31 agosto 2008

Primo centenario de "Le storie infinite"!

Non posso quasi crederci!
Un giorno apri un sito, così, su due piedi... e dopo poco te lo ritrovi già vecchio di 100 visite!

Le storie infinite inizia a camminare a testa alta... mio piccolo pargolo remissus et humilis...

Grazie di cuore a chiunque abbia voluto sprecare un po' del proprio tempo per lasciare un commento qui (e, ovviamente, grazie doppiamente a chi continuerà a farlo! :-P).


Auguri!
(cento di questi post, possibilmente più seri e utili però...)

5 {COMMENTI}:

Carraronan ha detto...

Solo 100 visite? Ah, già, il contatore in basso dice cento. Pensavo di più.
Quel contatore com'è? Si vedono bene referrer, keywords di ingresso e magari i percorsi degli utenti (con ip) dentro al blog?

Nutza ha detto...

Sì, "solo" 100... beh consideriamo anche che ho messo il counter dopo un po' di tempo che il blog era già aperto.

Non ci crederai ma non sapevo che dalla pagina di Histats tramite il mio profilo potevo tenere d'occhio così tante cose del mio blog!

Non ho molta dimestichezza (e forse le statistiche sono visualizzate in modo confusionario...) però sì, riesco a visualizzare varie cose... tra cui anche i percorsi con cui gli utenti giungono al mio sito (questo è spassoso! Ho scoperto che cercando "fantasy scrittura" su Google tra i primi tre risultati c'è il mio blog, mentre il primo è Baionette Librarie, il tuo ^_^).

Carraronan ha detto...

Uh, questa cosa di "fantasy scrittura" mi giunge nuova. Deve essere dovuto a un recente aggiornamento e riallineamento dei Datacenter di google. Vedremo quanto durerà.
Per ora il settore "fantasy" non mi ha portato molti visitatori... ma è colpa degli articoli che ho messo fino ad adesso: nell'ultimo mese giro sui 40-70 utenti (con 100-200 pagine viste) al giorno e molti arrivano con keywords collegate all'energia cinetica delle armi da fuoco, alle baionette (sigh, e non ho ancora fatto l'articolo specifico...), alle armi ad avancarica o cose simili.
La novità degli ultimi giorni sono stati gli utenti in cerca di ebook piratati.
Il che mi va benissimo, visto che fino ad ora ho parlato solo di queste cose.

Ti suggerisco di controllare ogni giorno le statistiche del blog, in modo da individuare Referrer interessanti (ad esempio altri blog che citano tuoi articoli, in modo positivo o negativo), keywords su cui puntare maggiormente per aumentare il traffico o anche, in negativo, keywords su cui ti piacerebbe investire maggiormente (piazzandole in modo adeguato negli articoli adatti) per far arrivare certe fette di pubblico.

La regola numero 1 rimane: produrre contenuti utili. Più google migliora riuscendo a individuare e defenestrare i siti con contenuti di cattiva qualità, più i siti onesti che non praticano alcuna politica di scambiolink incrociato potranno beneficiarne.
In più gli articoli utili se fatti molto bene possono portare link spontanei presso forum, altri siti o perfino wikipedia.

E più l'argomento è "di nicchia", più facilmente si può primeggiare sfruttando la scarsa saturazione del settore.
Una buona fetta del mio traffico, tempo fa, veniva da link messi da sconosciuti che puntavano alle mie pagine sui test di penetrazione delle armature o a quella di introduzione al moschetto a pietra focaia.
Entrambi settori di nicchia in cui le pagine in italiano sono poche (o nessuna) e mediamente di dubbia qualità, per cui non ci voleva molto. Conquistare pubblico lì dentro è come conquistare la Gallia del primo secolo A.C. usando fanteria meccanizzata e bombardieri.
Ma sono piccole soddisfazioni anche queste. ^___^

Nutza ha detto...

Non ero neanche tanto illuminata riguardo alle tecniche per attirare visite... [sguardo diabolico] Concordo su quanto hai detto: produrre articoli utili, completi, esatti e possibilmente su argomenti specifici.

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie